Home Comunicati Stampa Esenzione ticket 2018

Esenzione ticket 2018

0
530

Rinnovo esenzione ticket per reddito anno 2018

Dal 1° aprile 2018 si rinnovano come ogni anno, ai sensi del D.M. 11/12/2009, le esenzioni per motivi di reddito dal pagamento del ticket per visite ed esami specialistici e per l’acquisto dei farmaci.

Le esenzioni per motivi diversi dal reddito (patologia, invalidità, ecc.) continuano ad essere valide: si può continuare ad usufruire delle esenzioni dal pagamento del ticket senza nessun adempimento aggiuntivo.

I cittadini che hanno diritto all’esenzione per motivi di reddito sono inseriti automaticamente negli elenchi degli esenti che i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta ricevono direttamente dal sistema informativo Tessera Sanitaria (TS) del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Al momento della prescrizione il medico verifica telematicamente il diritto all’esenzione e riporta il relativo codice sulla ricetta.

Solo se non si è inclusi nell’elenchi degli esenti, ma si ritiene di aver diritto comunque all’esenzione, bisogna recarsi presso gli sportelli individuati da ogni Azienda Sanitaria Locale per autocertificare la situazione economica e ottenere il nuovo certificato di esenzione valido fino al 31/3/2019. Chi è in possesso di una tessera sanitaria con funzione anche di carta nazionale dei servizi (TS-CNS) attiva può autocertificare online. Tutte le autocertificazioni sono registrate telematicamente e soggette a successiva verifica da parte del sistema TS.

Chi ha diritto all’esenzione per motivi economici?

  • Assistiti di età inferiore a 6 anni e superiore a 65 anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98€ (codice E01).
  • Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31€, incrementato fino a 11.362,05€ in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46€ per ogni figlio a carico (codice E02). Gli assistiti con esenzione E02 non sono inseriti negli elenchi e devono autocertificare la condizione economica e lo stato di disoccupazione ogni anno.
  • Titolari di pensione sociale e loro familiari a carico (codice  E03).
  • Titolari di pensioni al minimo di età superiore a 60 anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31€, incrementato fino a 11.362,05€ in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46€ per ogni figlio a carico (codice E04).
  • Assistiti appartenenti ad un nucleo familiare con reddito annuo complessivo fino a 18.000,00 €, incrementato di 1.000,00 € per ogni figlio a carico (codice E94).
  • Assistiti di età superiore a 65 anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito annuo complessivo da 18.000,01 € fino a 36.151,98 € (codice E95).
  • Assistiti appartenenti ad un nucleo familiare con reddito annuo da 18.000,01 € fino a 23.000,00 €,  incrementato di 1.000,00 € per ogni figlio a carico (codice E96).

Codici E01 e E02: esenzione per visite ed esami specialistici
Codice E94: esenzione totale per l’acquisto di farmaci (1)
Codici E95 e E96: esenzione parziale per l’acquisto di farmaci (1)
Codici E03 e E04: esenzione  per viste ed esami specialistici ed esenzione totale per l’acquisto di farmaci (2)
1: non include l’esenzione per la quota fissa di 1 euro a ricetta per l’acquisto di farmaci
2: include anche l’esenzione per la quota fissa di 1 euro a ricetta per l’acquisto di farmaci

Fonte: http://www.sanita.puglia.it

A cura Ufficio Comunicazione e Coordinamento IPC

SHARE
Previous articleCibi surgelati
Next articleRyanair condannata