Scarti alimentari: le abitudini delle famiglie pugliesi

0
19

Riciclare scarti alimentari, tema della conferenza stampa di presentazione sullo studio ed analisi delle abitudini di 150 famiglie pugliesi nel loro quotidiano alimentare sugli scarti. Iniziativa promossa da Regione Puglia Dipartimento Sviluppo Economico, Coldiretti-Campagna Amica , Istituto Pugliese Consumo.

L’indagine – secondo quanto affermato dal Presidente della Coldiretti – ha fatto emergere alcuni abitudini che possono essere fonte di riutilizzo degli scarti , ad esempio varie forme di pasta possono divenire delle gustose frittate. I valori aggiunti del riutilizzo degli scarti divengono: meno rifiuti uguale meno tasse (tari), più ambiente sano ,  maggior propensione al mangiar sano.

La sensibilizzazione nel mangiar sano è obiettivo comune della Regione, delle associazioni di categoria e delle associazione dei consumatori.  Il cittadino del futuro, va educato sin dalla prime abitudini-cosi prosegue la De Marco funzionaria della Regione Puglia –  a tal proposito la Regione ha promosso e siglato protocolli di attuazione  con le associazioni di consumatori per le attività informative e formative nelle scuole primarie.

Valorizzazione  scarti alimentari dei punti vendita che posso divenire fonte di approvvigionamento per Empori Sociali -cosi afferma  il consigliere regionale della Puglia  Mennea,   promotore legislativo del progetto-  il valore aggiunto del progetto è la  dotazione finanziaria di 600.000 euro  necessari all’immediata esecutività dei progetti pilota per la creazione , gestione di Empori Sociali per meno abbienti.

Intervento del Presidente dell’Istituto Pugliese Consumo Domenico Zambetta, ha concluso la conferenza stampa, che ha  espresso, a suo parere,  la necessità di valutazioni intermedie nei percorsi di gestione degli Empori e della loro funzionalità agli obiettivi prefissati.

Al termine dell’incontro , momenti di degustazione preparati , con avanzi alimentari, da aziende agricole di Campagna Amica.