Shopping natalizio nella sobrietà

0
297

  

Shopping Natalizio nella sobrietà ma nel rispetto della tradizione, mancano poco più di due settimane al Natale 2017, le famiglie si preparano per lo shopping , siamo già ai primi acquisti, il panettone e il pandoro non deve mancare sulle tavole imbandite. Anche questo anno il reddito delle famiglie e ai minimi storici, la precaria situazione economica avrà una notevole incidenza sulle scelte che i cittadini faranno per i regali ai loro cari, agli amici, per gli addobbi e per il menù natalizio.Sarà uno shopping di Natale  nella sobrietà di  acquisti  regali e  festeggiamenti, un ritorno alle antiche tradizioni familiari nelle preparazione dei dolci fatti in casa con le ricette della nonna.

Si calcola che ogni famiglia spenderà non meno di 135 euro per i regali di Natale con un aumento dei costi del 2% rispetto all’anno scorso per i prodotti tipici e articoli da regalo, una inversione di tendenza sui tradizionale articoli da regalo come i profumi, libri, borse e tecnologici.

Questo, dovuto alla larga diffusione degli articoli venduti on line a prezzi particolarmente vantaggiosi. Alcune ricerche di mercato, evidenziano che i consumatori italiani prediligono l’acquisto on line che, oltre ad essere vantaggioso rispetto ai tradizionali negozi, evitano lunghe code e possibili resse nei periodi come questi.

In questo Natale 2017 si intravede una certa propensione allo shopping prodotti tipici del territorio ed in particolare creazioni di tipo culinario come le marmellate, biscotti, cartellate, mostaccioli etc.Un Natale al risparmio con i regali fai da te con materiale da riuso, sostenendo l’educazione al riciclo coinvolgendo soprattutto le giovani generazioni a tale educazione.Quindi un Natale 2017 con regali low   cost, tradizionali e originali e dal budget contenuto.

Consigli Utili per i Consumatori

 Saper leggere l’etichetta dei prodotti è un buon modo per i consumatori di tutelarsi, l’osservatorio della Federconsumatori ha stilato una lista su alcuni semplici consigli da seguire, prima e dopo l’acquisto di panettoni e pandori:

* in caso di vendita a distanza (telefono, internet ecc), controllare che le informazioni che devono essere presenti in etichetta, siano disponibili prima della conclusione dell’acquisto e devono apparire sul sito o fornite con mezzi adeguati e senza costi supplementari, fatta eccezione per la data di scadenza che deve essere però fornita al momento della consegna del prodotto;

* al momento dell’acquisto controllare che la confezione in cui è contenuto il prodotto sia del tutto integra, e che non riporti buchi o tagli di nessun genere;

* controllare sempre la scadenza, soprattutto durante o subito dopo le feste, quando i supermercati, per smaltire il prodotto, propongono offerte molto vantaggiose;

* controllare che sia riportata la dicitura “panettone” o “pandoro” e non “dolce natalizio”, ciò potrebbe comportare l’utilizzo di prodotti di minore qualità o differenti da quelli impiegati nella ricetta classica;

* se la confezione lo permette controllare la lievitazione del prodotto, con la lievitazione ottimale la curvatura del panettone parte dalla fine dei pirottino.

* al momento del taglio l’interno del panettone deve presentarsi con fori (gli alveoli) grandi e irregolari, ciò significa che la lievitazione è buona;

* la presenza di canditi e uvette in superficie significa che anche l’impasto all’interno risulterà ricco;

* una volta scartato il pandoro deve avere un colore dorato e uniforme, non deve risultare unto all’esterno ma ben asciutto.

A cura Federconsumatori Puglia

70124 Bari   –  Viale   J. F. Kennedy, 56 

 Fax 080 9692267 – Email: pugliafederconsumatori@gmail.com